di Redazione. A fronte del ricorso che riteneva il C.O.N.I. responsabile della sicurezza della gara e, quindi, da considerare l’unico legittimato passivo per la responsabilità civile del sinistro occorso, la Corte di Cassazione Civile con Ordinanza n.10820/2019 ha riaffermato quanto già espresso sull’argomento per chiarire che con l’entrata in vigore della Legge 23 marzo 1981 n. 91, si sono parzialmente modificati i rapporti tra il C.O.N.I. e le Federazioni sportive affiliate.  Queste ultime, infatti, posseggono “autonomia tecnica organizzativa e di gestione, sotto la vigilanza del C.O.N.I.” ex art.14 di detta Legge, con natura pubblicistica, nell’ambito delle funzioni pubbliche proprie del…

Per accedere registrati e abbonati oppure effettua il login

Ti è stato utile questo articolo?

Assi Bot

Comments are closed.