LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONI UNITE PENALI                                       Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. CANZIO       Giovanni   – Presidente   –

Dott. IPPOLITO     Francesco   – Consigliere –

Dott. CONTI         Giovanni   – Consigliere –

Dott. DE CRESCIENZO Ugo         – Consigliere –

 Dott. VESSICHELLI   Maria – rel. Consigliere –

Dott. RAMACCI       Luca       – Consigliere –

Dott. ANDREAZZA     Gastone     – Consigliere –

Dott. MONTAGNI     Andrea     – Consigliere –

Dott. DE AMICIS     Gaetano     – Consigliere –

  ha pronunciato la seguente:

SENTENZA

sul ricorso proposto da:           M.F., nato a (OMISSIS); avverso la sentenza del 07/12/2015 della Corte di appello di Firenze; visti gli atti, il provvedimento impugnato e il ricorso; udita la relazione svolta dal componente Dott. Maria Vessichelli; udito il Pubblico Ministero, in persona del Sostituto Procuratore generale Dott. BALDI Fulvio, che ha concluso chiedendo sollevarsi la questione di legittimità costituzionale dell’art. 590-sexies c.p.; in subordine l’annullamento con rinvio ai soli effetti civili; udito il difensore della parte civile, avv. ….., che ha concluso chiedendo la inammissibilità del ricorso; udito il difensore dell’imputato, avv. (omissis), che ha concluso chiedendo l’accoglimento del ricorso; in subordine, l’annullamento senza rinvio per essere il reato estinto per prescrizione; in ulteriore subordine sollevarsi la questione di legittimità costituzionale dell’art. 590-sexies c.p.

RITENUTO IN FATTO

Devi eseguire la registrazione ed abbonarti, per visualizzare tutti i contenuti di Assibot
Per favore .
Non sei abbonato? Registrati

Ti è stato utile questo articolo?

Marina Crisafi

Comments are closed.