Quali sono le responsabilità dei genitori per il fatto illecito del minore?

Quali sono le responsabilità dei genitori per il fatto illecito del minore?

Quali sono le responsabilità dei genitori per il fatto illecito del minore? Della responsabilità dei genitori per gli illeciti commessi dai figli minori si occupa l’art.2048 c.c. Questa disposizione sancisce infatti che: “1. Il padre e la madre, o il tutore sonoresponsabili del danno cagionato dal fatto illecito dei figli minori non emancipatio delle persone soggette alla tutela,che abitano con essi. La stessa disposizione si applica all’affiliante.3. Le persone indicate dai commi precedenti sono liberate dalla responsabilità soltanto se provano di non aver potuto impedire il fatto.” Si tratta quindi di una responsabilità civile di natura risarcitoria.La norma risponde all’esigenza di non… Per accedere registrati e abbonati oppure effettua il login
Quali sono le responsabilità genitoriali?

Quali sono le responsabilità genitoriali?

Quali sono le responsabilità genitoriali? Il concetto di responsabilità genitoriale racchiude tutti quei diritti e doveri spettanti ai genitori nei confronti dei figli, siano essi nati all’interno che fuori dal matrimonio. Tale nozione, che ha sostituito quella ormai desueta di “potestà” genitoriale è stata introdotta dal decreto legislativo 154/2013. Le norme del codice civile che determinano il contenuto di questa responsabilità sono: – art.147 cc: “Doveri verso i figli – Il matrimonio impone ad ambedue i coniugi l’obbligo di mantenere, istruire, educare e assistere moralmente i figli, nel rispetto delle loro capacità,inclinazioni naturali e aspirazioni, secondo quanto previsto dall’articolo 315-bis c.c.” Doveri… Per accedere registrati e abbonati oppure effettua il login
Quali le responsabilità dei figli verso i genitori?

Quali le responsabilità dei figli verso i genitori?

Non sono solo i genitori ad avere responsabilità verso i figli. Sono anche questi ad averne verso chi ha dato loro la vita, soprattutto quando mamma e papà diventano anziani e hanno bisogno di cure e assistenza. Le responsabilità dei figli verso i genitori infatti non sono solo morali, ma anche giuridiche. Vediamo quali sono le norme che le delineano.   Rispetto e mantenimento L’art. 315-bis c.c dedicato ai diritti e ai doveri dei figli, al comma 3 stabilisce che: “Il figlio deve rispettare i genitori e deve contribuire, in relazione alle proprie capacità, alle proprie sostanze e al proprio… Per accedere registrati e abbonati oppure effettua il login
Quali sono le responsabilità dei condomini?

Quali sono le responsabilità dei condomini?

I singoli condomini possono incorrere in due principali categorie di responsabilità: civile e penale. Tali responsabilità in capo a ogni singolo condomino si possono configurare nei casi che si vanno di seguito ad illustrare. – In via esclusiva, se la sua proprietà reca danno a terzi o ad altri condomini ogni singolo condomino è responsabile sia civilmente che penalmente a titolo di dolo o colpa. La recente Cassazione n. 16894/2018, per quanto riguarda la responsabilità penale del singolo condomino in relazione al reato di cui all’art. 677 c.p comma 3 “Omissione di lavori in edifici o costruzioni che minacciano rovina”… Per accedere registrati e abbonati oppure effettua il login
Quali sono le responsabilità del condominio verso i condomini e verso i terzi?

Quali sono le responsabilità del condominio verso i condomini e verso i terzi?

Il condominio assume nei confronti dei terzi e dei condomini, la veste di custode dei beni e dei servizi comuni. In qualità di gestore delle cose comuni egli è tenuto infatti ad adottare tutte le misure idonee e indispensabili per evitare che le cose comuni non rechino danno ai singoli proprietari esclusivi e ai terzi. La norma a cui fare riferimento in tutti i casi è l’art.2051 c.c ai sensi del quale: “Ciascuno è responsabile del danno cagionato dalle cose che ha in custodia, salvo che provi il caso fortuito.” Per quanto riguarda la ripartizione dell’onere della prova gravante sull’attore… Per accedere registrati e abbonati oppure effettua il login
Quali sono le azioni dei condomini verso l’amministratore responsabile?

Quali sono le azioni dei condomini verso l’amministratore responsabile?

Quando un amministratore di condominio accetta l’incarico deliberato e conferitogli dall’assemblea dei condomini, è tenuto al rispetto di precisi obblighi e doveri, che assumono rilievo a livello civile e penale, in particolare ai sensi degli artt.1129, 1130, 1135, 1218, 1710, 2029, 2051 del Codice Civile. In caso di cattiva gestione dell’amministratore pertanto i condomini possono agire nei suoi confronti intentando diversi tipi di azioni: – deliberare la revoca dell’incarico; – far valere la sua responsabilità penale; – intraprendere un’azione di responsabilità contrattuale, se costui ha cagionato danni al condominio; – in rivalsa dopo aver risposto ai sensi dell’art.2051 c.c. in… Per accedere registrati e abbonati oppure effettua il login
Quali sono le responsabilità dei proprietari di animali?

Quali sono le responsabilità dei proprietari di animali?

L’art.2052 del codice civile disciplina la responsabilità del proprietario di un animale o di chi se ne serve per il tempo in cui lo ha in uso, sancendo che questi è responsabile dei danni cagionati dall’animale, sia che fosse sotto la sua custodia, sia che fosse smarrito o fuggito, salvo che provi il caso fortuito. La Cassazione Civile, con sentenza n.17091/2014 ha ribadito che il proprietario o chi ne ha l’uso risponde ex art. 2052 c.c. del danno cagionato da un animale, per responsabilità oggettiva e non per condotta colposa (anche solo omissiva), dunque sulla base del mero rapporto intercorrente… Per accedere registrati e abbonati oppure effettua il login
Qual’è la responsabilità del cacciatore?

Qual’è la responsabilità del cacciatore?

Come previsto dai commi 2 e 3, art.12 della Legge 11 febbraio 1992, n. 157 “Norme per la protezione della fauna selvatica omeoterma e per il prelievo venatorio” costituisce esercizio venatorio ogni  atto diretto all’abbattimento o alla cattura di fauna selvatica mediante l’impiego dei mezzi di cui all’articolo 13 (Mezzi per l’esercizio dell’attività venatoria) ed é considerato altresì  esercizio  venatorio  il  vagare  o  il soffermarsi con i mezzi destinati a tale scopo o in  attitudine  di ricerca  della  fauna  selvatica  o  di  attesa  della  medesima  per abbatterla. Nell’ambito, quindi, del perimetro delle responsabilità tracciate per l’esercizio dall’attività venatoria, la giurisprudenza si… Per accedere registrati e abbonati oppure effettua il login
Quali sono le responsabilità degli intermediari di assicurazione?

Quali sono le responsabilità degli intermediari di assicurazione?

La Giurisprudenza é ormai conforme nel considerare come l’intermediario assicurativo risponda dell’operato di tutti i propri collaboratori, anche, in via di fatto, ricorrendo i presupposti dell’art.2049 c.c. e proprio in tal senso, la Cassazione civile n.18691/2015, ha affermato che “ai fini della responsabilità di padroni e committenti, qualora l’autore dell’atto illecito rivesta la qualità di dipendente di colui che abbia tratto vantaggio dalla condotta sleale, il primo è tenuto a risponderne ai sensi dell’art.2049 c.c., anche sulla base di un rapporto di “occasionalità necessaria”, anche laddove l’illecito ascritto al datore di lavoro, ai sensi di tale norma, non sia in… Per accedere registrati e abbonati oppure effettua il login
Quali sono le responsabilità del produttore fabbricante?

Quali sono le responsabilità del produttore fabbricante?

La Normativa Il D.P.R. 24 maggio 1988, n. 224, emanato in materia di responsabilità del produttore (attuazione della direttiva comunitaria 85/374/CEE del 25 luglio 1985) viene abrogato e sostituito dal Codice del consumo D.lgs. n. 206/2005 con cui viene disciplinata, nel nostro ordinamento, la nuova responsabilità del produttore per i danni derivanti dai prodotti difettosi (artt.114 – 127 cod.cons.). Il produttore Nell’ambito dell’applicazione della norma, le due figure, soggettivamente contrapposte, sono rappresentate dal ”produttore”, da una parte e “dal consumatore/utente” dall’altro, mentre dal “prodotto difettoso” potrà derivare il danno risarcibile. L’articolata definizione di “produttore” quale: “il fabbricante del bene o… Per accedere registrati e abbonati oppure effettua il login