DECRETO 15 giugno 2012 Aggiornamento annuale degli importi per il risarcimento del danno biologico per lesioni di lieve entità, derivanti da sinistri conseguenti alla circolazione dei veicoli a motore e dei natanti.

DECRETO 15 giugno 2012 Aggiornamento annuale degli importi per il risarcimento del danno biologico per lesioni di lieve entità, derivanti da sinistri conseguenti alla circolazione dei veicoli a motore e dei natanti.

IL MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO Visto il decreto legislativo 7 settembre 2005, n. 209, recante il Codice delle assicurazioni private; Visto, in particolare, l’art. 139, comma 5, del predetto Codice, ai sensi del quale gli importi del risarcimento del danno biologico per lesioni di lieve entità derivanti da sinistri conseguenti alla circolazione dei veicoli a motore e dei natanti, indicati nel comma 1, del medesimo articolo, sono aggiornati annualmente con decreto del Ministro delle attività produttive (ora dello sviluppo economico) in misura corrispondente alla variazione dell’indice nazionale dei prezzi al consumo delle famiglie di operai ed impiegati, accertata dall’ISTAT; Visto il decreto-legge 18 maggio 2006, n. 181, convertito con modificazioni dalla legge 17 luglio 2006, n. 233, recante disposizioni in materia di riordino delle attribuzioni della Presidenza del Consiglio dei Ministri e dei Ministeri, con il quale è stato istituito il Ministero dello sviluppo economico; Visto il decreto-legge 16 maggio 2008, n. 85, convertito con modificazioni dalla legge 14 luglio 2008, n. 121, recante «Disposizioni urgenti per l’adeguamento delle strutture di Governo, in applicazione dell’art. 1, commi 376 e 377, della legge 24 dicembre 2007, n. 244»; Visto l’indice ISTAT dei prezzi al consumo per le famiglie di operai ed … Continua a leggere...
DECRETO DEL 29 ottobre 2008 , n. 191 Regolamento concernente: «Disciplina del diritto di accesso dei contraenti e dei danneggiati agli atti delle imprese di assicurazione esercenti l’assicurazione obbligatoria della responsabilità civile derivante dalla circolazione dei veicoli a motore e dei natanti, di cui all’articolo 146 del decreto legislativo 7 settembre 2005, n. 209 – Codice delle assicurazioni private».

DECRETO DEL 29 ottobre 2008 , n. 191 Regolamento concernente: «Disciplina del diritto di accesso dei contraenti e dei danneggiati agli atti delle imprese di assicurazione esercenti l’assicurazione obbligatoria della responsabilità civile derivante dalla circolazione dei veicoli a motore e dei natanti, di cui all’articolo 146 del decreto legislativo 7 settembre 2005, n. 209 – Codice delle assicurazioni private».

IL MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO di concerto con IL MINISTRO DELLA GIUSTIZIA Visto l’articolo 17, comma 3, della legge 23 agosto 1988, n. 400; Visto il decreto legislativo 7 settembre 2005, n. 209, recante il Codice delle assicurazioni private ed in particolare l’articolo 146, comma 4, che stabilisce che il Ministro dello sviluppo economico, con regolamento adottato di concerto con il Ministro della giustizia, su proposta dell’ISVAP, individua la tipologia degli atti delle imprese esercenti l’assicurazione obbligatoria della responsabilità’ civile derivante dalla circolazione dei veicoli a motore e dei natanti, relativi ai procedimenti di valutazione, constatazione e liquidazione dei danni, che sono soggetti al diritto di accesso dei contraenti e dei danneggiati e quelli che ne sono esclusi, nonché determina gli obblighi a carico delle imprese, gli oneri a carico dei richiedenti, i termini e le altre condizioni per l’esercizio del diritto di accesso; Vista la nota n. 02.07.000828 in data 3 ottobre 2007, con la quale l’ISVAP ha formulato la propria proposta ai fini dell’emanazione del regolamento di cui al citato articolo 146, comma 4, del decreto legislativo 7 settembre 2005, n. 209; Sentito, ai sensi dell’articolo 154, comma 4, del decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196, il … Continua a leggere...
DECRETO DEL 28 aprile 2008, n. 98 Regolamento recante condizioni e modalità di amministrazione, di intervento e di rendiconto del Fondo di garanzia per le vittime della strada e del Fondo di garanzia per le vittime della caccia, nonché composizione dei relativi comitati, ai sensi degli articoli 285 e 303 del decreto legislativo 7 settembre 2005, n. 209

DECRETO DEL 28 aprile 2008, n. 98 Regolamento recante condizioni e modalità di amministrazione, di intervento e di rendiconto del Fondo di garanzia per le vittime della strada e del Fondo di garanzia per le vittime della caccia, nonché composizione dei relativi comitati, ai sensi degli articoli 285 e 303 del decreto legislativo 7 settembre 2005, n. 209

IL MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO Visto l’articolo 17, comma 3, della legge 23 agosto 1988, n. 400; Visto il decreto legislativo 7 settembre 2005, n. 209, recante il Codice delle assicurazioni private; Visto l’articolo 285 del predetto Codice concernente il Fondo di garanzia per le vittime della strada; Visto l’articolo 303 dello stesso Codice concernente il Fondo di garanzia per le vittime della caccia; Considerata l’opportunità di dare attuazione alle disposizioni di cui all’articolo 285, comma 2, e all’articolo 303, comma 2, del predetto Codice delle assicurazioni private mediante un unico testo regolamentare, per le rilevanti analogie di contenuti e disciplina intercorrenti tra le due previsioni normative; Visto il decreto-legge 18 maggio 2006, n. 181, convertito, con modificazioni, dalla legge 17 luglio 2006, n. 233; Visti i pareri del Ministero dell’economia e delle finanze, del Ministero del lavoro e della previdenza sociale e dell’Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private e di interesse collettivo; Udito il parere del Consiglio di Stato, espresso dalla sezione consultiva per gli atti normativi nella seduta del 31 marzo 2008; Vista la comunicazione della Presidenza del Consiglio dei Ministri n. DAGL/10.2.2.1/17/2008 del 22 aprile 2008;   ADOTTA il seguente regolamento: Pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. … Continua a leggere...
DECRETO DEL 18 luglio 2006, n. 254 Regolamento recante disciplina del risarcimento diretto dei danni derivanti dalla circolazione stradale, a norma dell’articolo 150 del decreto legislativo 7 settembre 2005, n. 209 – Codice delle assicurazioni private.

DECRETO DEL 18 luglio 2006, n. 254 Regolamento recante disciplina del risarcimento diretto dei danni derivanti dalla circolazione stradale, a norma dell’articolo 150 del decreto legislativo 7 settembre 2005, n. 209 – Codice delle assicurazioni private.

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA Visto l’articolo 87 della Costituzione; Visto l’articolo 17, comma 2, della legge 23 agosto 1988, n. 400; Visto l’articolo 150 del decreto legislativo 7 settembre 2005, n. 209; Visto il decreto-legge 18 maggio 2006, n. 181, recante disposizioni urgenti in materia di riordino delle attribuzioni della Presidenza del Consiglio dei Ministri e dei Ministeri; Uditi i pareri del Consiglio di Stato, espressi dalla sezione consultiva per gli atti normativi nelle Adunanze del 19 dicembre 2005 e del 27 febbraio 2006; Vista la deliberazione del Consiglio dei Ministri, adottata nella riunione del 30 giugno 2006; Sulla proposta del Ministro dello sviluppo economico; EMANA il seguente regolamento: Art. 1 (Definizioni) 1. Al fini del presente regolamento si intende per: a) «codice»: il codice delle assicurazioni private di cui al decreto legislativo 7 settembre 2005, n. 209; 1 Pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 199 del 28 agosto 2006. Modificato e integrato dal D.P.R. 18 febbraio 2009, n. 28, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 77 del 2 aprile 2009. b) «Isvap»: l’Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private e di interesse collettivo; c) «Impresa»: la società autorizzata ad esercitare nel territorio della Repubblica l’assicurazione obbligatoria per la responsabilità civile autoveicoli; … Continua a leggere...
DECRETO DEL 3 LUGLIO 2003 Tabella delle menomazioni alla integrità psicofisica comprese tra 1 e 9 punti di invalidità.

DECRETO DEL 3 LUGLIO 2003 Tabella delle menomazioni alla integrità psicofisica comprese tra 1 e 9 punti di invalidità.

IL MINISTRO DELLA SALUTE di concerto con il Ministro del lavoro e delle Politiche sociali e il Ministero delle Attività Produttive Vista la legge 5 marzo 2001, n. 57, ed in particolare l’art. 5, comma 5, che prevede la predisposizione di una specifica tabella delle menomazioni alla integrità psicofisica comprese tra 1 e 9 punti di invalidità; Esaminati i lavori conclusivi della commissione incaricata di predisporre una specifica tabella delle menomazioni alla integrità psicofisica comprese tra 1 e 9 punti di invalidità, istituita con decreto del Ministro della salute del 9 luglio 2002 ed integrata nella composizione con decreti del Ministro della salute del 6 agosto 2002 e del 16 maggio 2003; Ravvisata l’opportunità di procedere alla approvazione della tabella delle menomazioni alla integrità psicofisica comprese tra 1 e 9 punti di invalidità; DECRETA Art. 1 1. Ai sensi dell’art. 5, comma 5, della legge 5 marzo 2001, n. 57,sono approvate la tabella delle menomazioni alla integrità psicofisica comprese tra 1 e 9 punti di invalidità e le relative note introduttive, concernenti i criteri applicativi della stessa. I criteri applicativi sono riportati nell’allegato I al presente decreto, del quale fa parte integrante; la tabella delle menomazioni alla integrità psicofisica comprese … Continua a leggere...
DECRETO 11 marzo 2020, n. 54 – MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO – Regolamento recante la definizione del «contratto base» di assicurazione obbligatoria della responsabilita’ civile derivante dalla circolazione dei veicoli a motore, di cui all’articolo 22 del decreto-legge 18 ottobre 2012, n. 179, convertito, con modificazioni, dalla legge 17 dicembre 2012, n. 221.

DECRETO 11 marzo 2020, n. 54 – MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO – Regolamento recante la definizione del «contratto base» di assicurazione obbligatoria della responsabilita’ civile derivante dalla circolazione dei veicoli a motore, di cui all’articolo 22 del decreto-legge 18 ottobre 2012, n. 179, convertito, con modificazioni, dalla legge 17 dicembre 2012, n. 221.

IL MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO Visto l’articolo 17, comma 3, della legge 23 agosto 1988, n. 400; Visto il decreto-legge 18 ottobre 2012, n. 179, convertito con modificazioni dalla legge 17 dicembre 2012, n. 221, e in particolare l’articolo 22, comma 4, il quale rinvia ad apposito decreto, adottato dal Ministro dello sviluppo economico, sentiti l’IVASS, l’Associazione nazionale tra le imprese assicuratrici-ANIA, le principali associazioni rappresentative degli intermediari assicurativi e le associazioni dei consumatori maggiormente rappresentative, la definizione del «contratto base» di assicurazione obbligatoria della responsabilita’ civile derivante dalla circolazione dei veicoli a motore e dei natanti, contenente le clausole minime necessarie ai fini dell’adempimento dell’obbligo di legge, articolato secondo classi di merito e tipologie di assicurato, nonche’ la definizione dei casi di riduzione del premio e di ampliamento della copertura applicabili allo stesso «contratto base»; Devi eseguire la registrazione ed abbonarti, per visualizzare tutti i contenuti di AssibotPer favore Accedi. Non sei abbonato? Registrati
DECRETO 9 giugno 2017 Adeguamento dei massimali di garanzia RC auto e natanti.

DECRETO 9 giugno 2017 Adeguamento dei massimali di garanzia RC auto e natanti.

MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO   DECRETO 9 giugno 2017 Adeguamento  dei  massimali  di   garanzia   RC   auto   e   natanti.  Aggiornamento dei valori di cui al comma  1,  art.  128  del  decreto  legislativo 7 settembre 2005, n. 209, quali massimali di garanzia  RC  auto e natanti. (17A05104)  (GU n.174 del 27- 7- 2017)   IL MINISTRO  DELLO SVILUPPO ECONOMICO   Visto il decreto legislativo 7 settembre 2005, n. 209,  recante  il  Codice  delle   assicurazioni   private,   modificato   dal   decreto  legislativo 12 maggio 2015, n. 74;  Vista  la  direttiva  2005/14/CE  del  Parlamento  europeo  e   del  Consiglio,   dell’11   maggio    2005,    sull’assicurazione    della  responsabilita’ civile risultante dalla circolazione di autoveicoli;   Vista  la  direttiva  2009/103/CE  del  Parlamento  europeo  e  del  Consiglio, del 16 settembre 2009, concernente  l’assicurazione  della  responsabilita’  civile risultante dalla circolazione di autoveicoli e  il controllo dell’obbligo di assicurare tale  responsabilita’  e,  in  particolare,  l’art.  9,   recante   gli   importi   minimi   coperti  dall’assicurazione obbligatoria;   Visto l’art. 128, comma 1 , del predetto Codice, che  determina  gli  importi  minimi  per  la  stipula  del  contratti  per  l’adempimento  dell’obbligo di assicurazione per la responsabilita’ civile derivante  … Continua a leggere...
DECRETO 9 agosto 2013, n. 110 Regolamento recante norme per la progressiva dematerializzazione dei contrassegni di assicurazione per la responsabilita’ civile verso i terzi per danni derivanti dalla circolazione dei veicoli a motore su strada, attraverso la sostituzione degli stessi con sistemi elettronici o telematici, di cui all’articolo 31 del decreto-legge 24 gennaio 2012, n. 1, convertito, con modificazioni, dalla legge 24 marzo 2012, n. 27.

DECRETO 9 agosto 2013, n. 110 Regolamento recante norme per la progressiva dematerializzazione dei contrassegni di assicurazione per la responsabilita’ civile verso i terzi per danni derivanti dalla circolazione dei veicoli a motore su strada, attraverso la sostituzione degli stessi con sistemi elettronici o telematici, di cui all’articolo 31 del decreto-legge 24 gennaio 2012, n. 1, convertito, con modificazioni, dalla legge 24 marzo 2012, n. 27.

DECRETO 9 agosto 2013, n. 110 Regolamento recante norme per la progressiva dematerializzazione dei contrassegni di assicurazione per la responsabilita’ civile circolazione dei veicoli a motore verso i terzi per danni derivanti dalla su strada, attraverso la sostituzione degli stessi con sistemi elettronici o telematici, di cui n. 1, convertito, con all’articolo 31 del decreto-legge 24 gennaio 2012, modificazioni, dalla legge 24 marzo 2012, n. 27. IL MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO di concerto con  IL MINISTRO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI  Visto l’articolo 31  del  decreto-legge  24  gennaio  2012,  n.  1, convertito con modificazioni in legge 24 marzo 2012, n.  27,  recante “Disposizioni  urgenti  per  la  concorrenza,   lo   sviluppo   delle infrastrutture e la competitivita'”, il quale, al fine di contrastare la  contraffazione  dei  contrassegni  relativi   ai   contratti   di assicurazione per la responsabilita’ civile verso i terzi  per  danni derivanti dalla circolazione dei veicoli a motore  su  strada,  detta disposizioni  in  tema  di   dematerializzazione   dei   contrassegni medesimi, prevedendo la loro sostituzione con sistemi  elettronici  o telematici, anche in collegamento con banche dati;  Visto, in particolare, il comma 1 del richiamato  articolo  31  del decreto-legge n. 1 del 2012, il quale rinvia ad … Continua a leggere...