TRIBUNALE DI ….

R.G….Giud….

COMPARSA CONCLUSIONALE

PER

il Sig. rapp.to e difeso dall’Avv. ….,

-attore –

CONTRO

il Sig. …. rapp.to e difeso dall’Avv. ….,

– convenuto –

NONCHE’

la Sig.ra …. rapp.ta e difesa dall’Avv. ….

– convenuta –

*********

Con atto di citazione notificato il …., il Sig. …. conveniva innanzi al Tribunale di …., il Sig. …. nella qualità di proprietario, e la Sig.ra …. nella qualità di conduttrice, dell’immobile sito in …., via …., situato all’interno del condominio …. per sentirli condannare, ognuno per quanto di responsabilità, al risarcimento dei danni subiti dalla propria autovettura …. Targata …. per via della caduta dell’albero dal fondo privato di proprietà del Sig….. e dato in affitto alla Sig.ra…… sulla strada pubblica presso cui la stessa si trovava parcheggiata …..

Tale albero di dimensioni …. (vedi allegato n…..) si trovava a ridosso della recinzione del fondo privato di proprietà del Sig….. e dato in affitto alla Sig.ra…. confinante con strada pubblica, e precisamente sulla via …. La caduta dello stesso coinvolgeva l’automobile di proprietà dell’attore … parcheggiata sulla strada …. (vedi allegato n…..)

Per questi motivi, il Sig…… chiedeva il ristoro di tutti i danni patrimoniali patiti, quantificati in complessivi Euro …., come da perizia tecnica allegata (vedi allegato n….), oltre i danni non patrimoniali, da determinarsi in via equitativa.

In data …., si costituiva il Sig. …. il quale eccepiva in via preliminare il suo difetto di legittimazione passiva, data l’indisponibilità del fondo, concesso in locazione, con contratto del …., registrato il …., a favore della Sig.ra …. Nel merito, chiedeva rigettarsi la domanda, in quanto infondata in fatto e diritto per…..

Con comparsa di costituzione del …., si costituiva la Sig.ra …. la quale, in limine rilevava il suo difetto di legittimazione passiva, visto che la causa della caduta doveva essere rinvenuta a difetti strutturali nella recinzione del fondo che doveva contenere l’eventuale caduta dell’albero, fuori dalla sua responsabilità, e concludeva pertanto con l’affermare la responsabilità dei danni in capo al proprietario dello stesso.

All’udienza del …., venivano escussi i testimoni di parte attrice.

Dalle testimonianze emergeva che ….. (vedi allegato n…..).

All’esito delle testimonianze, il Giudice autorizzava CTU e dalla consulenza depositata emergeva che ….. (vedi allegato n…..)

All’udienza del …., il Giudice tratteneva la causa in decisione, concedendo i termini ex art. 190 c.p.c.

————-

Per quanto esposto, sussiste il diritto di parte attrice ad ottenere il risarcimento di tutti i danni cagionati alla propria autovettura dalla caduta dell’albero in data ………dal fondo di proprietà del Sig…… e condotto in locazione dalla Sig.ra….. alla luce delle motivazioni già esposte e delle seguenti ragioni in

DIRITTO

  1. Sul punto della legittimazione passiva e della fondatezza della domanda, com’è noto per l’art. 2051 c.c. ciascuno è responsabile del danno cagionato dalle cose che ha in custodia, salvo che provi il caso fortuito. In merito a fattispecie analoghe a quella de qua, la giurisprudenza ha avuto modo di precisare che laddove un immobile è concesso in locazione, il proprietario, conservando la disponibilità giuridica e dunque la custodia delle strutture murarie e degli impianti nelle stesse conglobati, su cui il conduttore non ha né il potere né il dovere di intervenire, è responsabile in via esclusiva ex artt. 2051 e 2053 c.c., dei danniarrecati a terzi dalle suddette strutture ed impianti, salvo la possibilità di rivalersi, contro il conduttore che ha omesso di avvisare della situazione di pericolo. Relativamente, invece, alle parti/accessori dell’immobile locato, la responsabilità verso i terzi grava soltanto sul conduttore, il quale acquista nei riguardi delle suddette parti/accessori la disponibilità con facoltà ed obbligo di intervenire onde evitare pregiudizio ad altri. Entrambi, in ogni caso, possono liberarsi della responsabilità provando il caso fortuito.

Nel presente giudizio, non è stata data dimostrazione certa delle cause della caduta, neanche da parte della CTU, la quale non ha individuato con un certo grado di probabilità i fattori che hanno determinato l’evento. Né, i convenuti hanno fornito la dovuta prova liberatoria relativamente alla presunzione di responsabilità ex art. 2051 c.c.

Ne deriva, in base all’art. 2055 comma I c.c., che la responsabilità del conduttore e del proprietario dell’immobile debba intendersi solidale.

Sulla scorta di quanto affermato deriva non solo l’irrilevanza delle eccezioni di carenza di legittimazione passiva dedotte dai convenuti, ma altresì la fondatezza della domanda risarcitoria.

  1. Con riferimento alla quantificazione dei danni, si evidenzia che l’attore ha fornito pienamente la prova dei danni subiti, sia nell’an che nel quantum … (vedi allegati n……). Inoltre, le deposizioni dei testimoni hanno confermato sia i danni patrimoniali che quelli non patrimoniali, e nella specie …….., sofferti dall’attore a causa della caduta, in quanto privato per lungo termine della propria autovettura.

Invero i testi hanno riferito che …..

Tali danni, vanno determinati in via equitativa, tenendo conto di quanto emerso nel corso del giudizio e degli elementi allegati, mentre in merito ai danni patrimoniali l’attore aderisce alla quantificazione della CTU che li ha determinati in complessivi euro ……..

CONCLUSIONI

In virtù di quanto esposto, evidenziato e provato ed in considerazione delle richieste già formulate nei precedenti scritti difensivi, si ribadiscono le seguenti conclusioni.

Voglia l’Ill.mo Tribunale adito, respinta ogni contraria istanza, così provvedere:

1.- accertare e dichiarare la responsabilità dei convenuti ex art. 2051 c.c. e per l’effetto,

2.- condannarli, in solido, ovvero ognuno per quanto di responsabilità, al risarcimento dei danni non patrimoniali, da quantificarsi in via equitativa, oltre interessi e rivalutazione, e dei danni patrimoniali, per complessivi Euro …., come da CTU allegata, ovvero nella diversa somma maggiore e/o minore ritenuta dall’Ecc.mo Giudice, oltre interessi e rivalutazione.

Con vittoria di spese, diritti ed onorari, con attribuzione.

Luogo e data ….

Firma Avv. ….

 

Ti è stato utile questo articolo?

Assi Bot

Comments are closed.