Il veicolo é in circolazione sia quando é in movimento (rischio dinamico) che quando è in sosta nel tempo (rischio statico) ovvero quando è in fermata momentanea. (D.M. n.86/2008, lett.b), comma 2, art.3). Giurisprudenza: – Cass.Civ. Ord. n.27371/2017, “… una vettura motrice, congiunta ad una vettura rimorchio allo scopo di formare un unico traino sotto una sola guida effettiva, non assume rilievo quale entità a sé stante, ma soltanto come parte di un’entità circolante idealmente inscindibile. Ne consegue che il proprietario della vettura trainata, consentendone la circolazione mediante il traino, si espone alla presunzione di responsabilità prevista dall’art. 2054, terzo…

Per accedere registrati e abbonati oppure effettua il login

Was this article helpful to you?

Assi Bot

Leave a Reply