In ambito civilistico e assicurativo, si definisce “danno non patrimoniale” qualsiasi pregiudizio non immediatamente riconducibile alle categorie di lucro cessante e danno emergente: qualunque nocumento, insomma, che non sia di natura prettamente economica. Dottrina e Giurisprudenza prevalenti in materia sono ormai concordi nell’unificare sotto la voce di danno non patrimoniale tutte le categorie in cui veniva prima parcellizzato il detrimento diverso dal lucro cessante e dal danno emergente (quali: danno biologico, morale, esistenziale, da compromessa vita di relazione etc.). In pratica, sono considerati danni non patrimoniali tutte le alterazioni negative subite dalla vittima principale del sinistro e/o da quelle secondarie…

Per accedere registrati e abbonati oppure effettua il login

Was this article helpful to you?

Assi Bot

Leave a Reply