di Redazione. “Come questa Corte ha già avuto modo di affermare, custodi sono tutti i soggetti, pubblici o privati, che hanno il possesso o la detenzione (legittima o anche abusiva: v. Cass., 3 giugno 1976, n. 1992 ) della cosa ( v. in particolare Cass., 20/2/2006, n. 3651). A tale stregua, custodi sono anzitutto i proprietari……………….……, ma tale qualità non è indefettibilmente necessaria né esaustiva.” 

La Corte di Cassazione Civile con Ordinanza n.7005/2019 ha ribadito che la responsabilità ex art. art.2051 c.c. trova il suo fondamento nel rapporto di custodia con la cosa che può derivare, anche, da titoli diversi dalla proprietà quali l’effettiva disponibilità e controllo della medesima.

 

Ti è stato utile questo articolo?

Assi Bot

Comments are closed.