di Redazione. Due gli aspetti posti all’esame della Corte di cassazione Civile, con sentenza n.4716/2019:

– il primo, se la natura della clausola “Carriage and Insurance Paid to” (trasporto e assicurazioni pagati fino a), al pari delle altre elaborate nella prassi degli “Incoterms”, fosse di mera “spesa” oppure di “consegna”. Dall’assunto su cui si basava la censura, avrebbe avuto l’effetto di trasferire la proprietà della merce e, soprattutto, il rischio del suo perimento, in capo all’acquirente che sarebbe stato, dunque, il solo soggetto legittimato a pretendere l’indennizzo assicurativo. La S.C. ribadiva, sull’argomento, il pressoché unanime orientamento che opta per la prima soluzione e cioè quella di “spesa”, riconducendo siffatte clausole “nell’ambito delle previsioni relative all’incidenza economica del trasporto e degli oneri connessi” cosicché, pur in presenza di esse, “il trasferimento della proprietà e il passaggio dei rischi rimane disciplinato dalle norme comuni” ;

– il secondo, sulla base della tesi dei ricorrenti, per cui la garanzia assicurativa non avrebbe coperto i prodotti che dovevano essere conservati ad una certa temperatura, dai danni cagionati dalla sua variazione, salvo che “non determinati da un arresto della macchina frigorifera o, più genericamente, dall’apparato o impianto refrigerante dovuto ad un guasto degli stessi”. Secondo la sentenza della Corte di merito, impugnata in Cassazione, invece, per le “merci soggette a temperatura controllata” risultavano “espressamente inclusi in garanzia i danni da variazione di temperatura alle condizioni di cui alle accluse Institute Frozen Food, sicché dovevano considerarsi inclusi in garanzia i danni causati da arresto accidentale dell’impianto frigo intendendosi per tale, l’arresto attribuibile a guasto dell’impianto a qualunque causa o circostanza comprovatamente al di fuori del controllo dell’assicurata”. Se la clausola in esame prevedeva, infatti, “la copertura di «all risks of loss of or damages to de subject-matter insured other than loss or damage resulting from any variation in temperature hoesoever caused» [tutti i rischi di perdita o danno alle cose assicurate eccetto perdita o danno derivanti da qualsiasi variazione nella temperatura comunque causata; n.d.r.]”, il successivo punto della  stessa clausola precisava che rientravano in copertura anche le perdite ed i danni derivanti dall’arresto dell’impianto refrigerante”.

Devi eseguire la registrazione ed abbonarti, per visualizzare tutti i contenuti di Assibot
Per favore .
Non sei abbonato? Registrati

Ti è stato utile questo articolo?

Assi Bot

Comments are closed.