MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO  

DECRETO 9 giugno 2017

Adeguamento  dei  massimali  di   garanzia   RC   auto   e   natanti.  Aggiornamento dei valori di cui al comma  1,  art.  128  del  decreto  legislativo 7 settembre 2005, n. 209, quali massimali di garanzia  RC  auto e natanti. (17A05104) 

(GU n.174 del 27- 7- 2017)  

IL MINISTRO  DELLO SVILUPPO ECONOMICO  

Visto il decreto legislativo 7 settembre 2005, n. 209,  recante  il  Codice  delle   assicurazioni   private,   modificato   dal   decreto  legislativo 12 maggio 2015, n. 74;  Vista  la  direttiva  2005/14/CE  del  Parlamento  europeo  e   del  Consiglio,   dell’11   maggio    2005,    sull’assicurazione    della  responsabilita’ civile risultante dalla circolazione di autoveicoli;  

Vista  la  direttiva  2009/103/CE  del  Parlamento  europeo  e  del  Consiglio, del 16 settembre 2009, concernente  l’assicurazione  della  responsabilita’  civile risultante dalla circolazione di autoveicoli e  il controllo dell’obbligo di assicurare tale  responsabilita’  e,  in  particolare,  l’art.  9,   recante   gli   importi   minimi   coperti  dall’assicurazione obbligatoria;  

Visto l’art. 128, comma 1 , del predetto Codice, che  determina  gli  importi  minimi  per  la  stipula  del  contratti  per  l’adempimento  dell’obbligo di assicurazione per la responsabilita’ civile derivante  dalla circolazione del veicoli a motore e dei natanti;  

Viste in particolare, le lettere a) e b) al  comma  1,  del  citato  art. 128, secondo cui gli importi minimi di copertura,  nel  caso  di  danni alle persone, sono fissati per un valore pari ad euro 5.000.000  per sinistro, indipendentemente dal numero delle vittime e, nel   caso  di danni alle  cose,  per  un  valore  pari  ad  euro  1.000.000  per  sinistro, indipendentemente dal numero delle vittime;  

Visti i commi 3 e 4 del citato art. 128, secondo  cui  ogni  cinque  anni dalla data dell’11 giugno 2012, con provvedimento   del  Ministro  dello sviluppo  economico,  gli  importi  di  cui  al  comma  1  sono  indicizzati  automaticamente  secondo   la   variazione   percentuale  indicata dall’indice europeo dei prezzi al consumo  (IPCE),  previsto  dal regolamento (CE) n. 2494/9 5 del Consiglio, del 23  ottobre  1995,  relativo agli indici dei prezzi al consumo armonizzati;  

Vista la comunicazione della Commissione COM  (2016)  246,  del  10  maggio 2016, trasmessa al Parlamento europeo e al  Consiglio  che,  a  norma dell’art. 9, paragrafo 2, della citata  direttiva  2009/103/CE,  sottopone   a   revisione   gli   importi   minimi    di    copertura  dell’assicurazione  della  responsabilita’  civile  risultante  dalla  circolazione di autoveicoli, adeguandoli alla variazione  dell’in dice  europeo del prezzi al consumo pubblicato da  Eurostat  per  l’insieme  degli Stati membri;  

Ritenuto di dover adeguare gli importi  minimi  recati  dal  citato  art. 128 del Codice,  ai  nuovi  valori  in  euro  determinati  dalla  Commissione  europea   e,  in   particolare,   all’importo   di   euro  6.070.000,00,  nel  caso  di  danni  alle  persone,   per   sinistro,  indipendentemente dal numero delle  vittime  e  all’importo  di  euro  1.220.000,00,  nel  caso  di   danni   alle   cose,   per   sinistro,  indipendentemente dal numero delle vittime;  

Decreta:  

Art. 1 A decorrere dall’11 giugno 2017, gli importi indicati al comma 1  dell’art. 128, del decreto legislativo 7 settembre 2005, n. 209, sono  aggiornati ai seguenti valori;  

euro 6.070.000,00  per  sinistro,  indipendentemente  dal  numero  delle vittime, per quanto riguarda l’importo minimo di copertura  nel  caso di danni alle persone, di cui alla lettera a);  

euro 1.220.000,00  per  sinistro,  indipendentemente  dal  numero  delle vittime, per quanto riguarda l’importo minima di copertura  nel  caso di danni alle cose, di cui alla lettera b).  

2. Il presente decreto sarà pubblicato  nella  Gazzetta  Ufficiale  della Re pubblica italiana.  

Roma, 9 giugno 2017                                                                                       

                                                                                                                                                                                  Il Ministro: Calenda  

Registrato alla Corte dei conti il 26 giugno 2017  Ufficio controllo atti MISE e MIPAAF, reg.ne prev. n. 666


Devi eseguire la registrazione ed abbonarti, per visualizzare tutti i contenuti di Assibot
Per favore .
Non sei abbonato? Registrati

Ti è stato utile questo articolo?

Assi Bot

Comments are closed.