Come previsto dai commi 2 e 3, art.12 della Legge 11 febbraio 1992, n. 157 “Norme per la protezione della fauna selvatica omeoterma e per il prelievo venatorio” costituisce esercizio venatorio ogni  atto diretto all’abbattimento o alla cattura di fauna selvatica mediante l’impiego dei mezzi di cui all’articolo 13 (Mezzi per l’esercizio dell’attività venatoria) ed é considerato altresì  esercizio  venatorio  il  vagare  o  il soffermarsi con i mezzi destinati a tale scopo o in  attitudine  di ricerca  della  fauna  selvatica  o  di  attesa  della  medesima  per abbatterla. Nell’ambito, quindi, del perimetro delle responsabilità tracciate per l’esercizio dall’attività venatoria, la giurisprudenza si…

Per accedere registrati e abbonati oppure effettua il login

Ti è stato utile questo articolo?

Assi Bot

Lascia un commento