Quali sono i gradi della colpa medica?

Quali sono i gradi della colpa medica?

In materia di responsabilità medica, l’esatta definizione della colpa assunta dal sanitario è di peculiare importanza. Un comportamento è colposo, come previsto dall’art. 43 c.p., quando l’evento “… anche se preveduto , non è voluto dall’agente e si verifica a causa di negligenza o imprudenza o imperizia, ovvero per inosservanza di leggi, regolamenti, ordini o discipline.” . In dottrina, si è cercato di dare una definizione netta e chiara di negligenze, imprudenza e imperizia. Nello specifico, si tende ad ascrivere alla categoria dell’imperizia il comportamento del soggetto inosservante delle regole cautelari perchè “inesperto”, soprattutto sul piano esecutivo. La nozione di imperizia, peraltro, non va “rivolta al soggetto nella sua complessiva attività e alle sue capacità professionali, ma al singolo atto qualificato come colposo e che viene a lui addebitato” (Cass. n. 24384/2018). Alla categoria della negligenza, si ascrive il comportamento del soggetto inosservante “per non avere fatto ciò che era doveroso fare”. Infine alla categoria dell’imprudenza il comportamento del soggetto inosservante per avere fatto ciò che