Quali sono le responsabilità dei condomini?

Quali sono le responsabilità dei condomini?

I singoli condomini possono incorrere in due principali categorie di responsabilità: civile e penale. Tali responsabilità in capo a ogni singolo condomino si possono configurare nei casi che si vanno di seguito ad illustrare. – In via esclusiva, se la sua proprietà reca danno a terzi o ad altri condomini ogni singolo condomino è responsabile sia civilmente che penalmente a titolo di dolo o colpa. La recente Cassazione n. 16894/2018, per quanto riguarda la responsabilità penale del singolo condomino in relazione al reato di cui all’art. 677 c.p comma 3 “Omissione di lavori in edifici o costruzioni che minacciano rovina” se deriva pericolo per le persone, ha precisato che “l’individuazione del soggetto obbligato alla messa in sicurezza delle parti pericolanti e compromesse nella loro tenuta riflette la titolarità del diritto di proprietà sulle stesse e della relativa posizione di garanzia; pertanto, se in riferimento a quanto accaduto alla copertura dell’edificio condominiale, rientrante nel novero delle parti e servizi in comunione indivisa tra i partecipanti al condominio, il dovere di ripristino e di eliminazione dello stato di pericolo grava sulla collettività condominiale, non altrettanto può dirsi per quanto verificatosi all’interno della singola unità inclusa nell’edificio, rispetto alla quale deve rispondere, verso … Continua a leggere...
Quali sono le responsabilità del condominio verso i condomini e verso i terzi?

Quali sono le responsabilità del condominio verso i condomini e verso i terzi?

Il condominio assume nei confronti dei terzi e dei condomini, la veste di custode dei beni e dei servizi comuni. In qualità di gestore delle cose comuni egli è tenuto infatti ad adottare tutte le misure idonee e indispensabili per evitare che le cose comuni non rechino danno ai singoli proprietari esclusivi e ai terzi. La norma a cui fare riferimento in tutti i casi è l’art.2051 c.c ai sensi del quale: “Ciascuno è responsabile del danno cagionato dalle cose che ha in custodia, salvo che provi il caso fortuito.”