Quali responsabilità civili in ambito familiare?

Quali responsabilità civili in ambito familiare?

Quali responsabilità civili in ambito familiare? In famiglia vivono delle persone, per cui, come ha in sostanza affermato la Cassazione, è da qui che si deve partire. La famiglia patriarcale ha costituito per troppo tempo un sistema chiuso, in cui i rimedi approntati dal legislatore sembravano sufficienti a tutelare i suoi componenti. Da diversi anni però una sentenza della Cassazione ha cambiato tutto, inducendo a una riflessione più complessa del rapporto coniugale e di quello che lega i genitori ai figli. Da qui il riconoscimento dell’illecito endofamiliare, che si configura quando un membro della famiglia reca un danno ingiusto a un altro componente. L’illecito endofamiliare Fino al 2005, anno in cui la Cassazione, con la sentenza n. 9801 non ha riconosciuto per la prima volta l’illecito endofamiliare, la famiglia rappresentava un sistema chiuso. Non erano cioè previste tutele risarcitorie se a ledere un soggetto era un membro interno alla stessa.L’unico illecito ammesso a tutela della famiglia, che veniva intesa come entità unitaria, era  solo quello esofamiliare, ovvero quello che si realizza nel momento in cui, a ledere un suo membro, è un soggetto esterno, estraneo alla stessa.