R.C. medico-sanitaria: la polizza in secondo rischio

R.C. medico-sanitaria: la polizza in secondo rischio

di Redazione. La sentenza impugnata in Cassazione dall’assicurato (Casa di cura privata) atteneva quanto affermato dalla Corte d’Appello sul contratto assicurativo per la Responsabilità Civile della stessa, in relazione al danno causato dall’operato di un proprio medico non dipendente. La predetta Corte, infatti, effettuava una distinzione tra i danni direttamente provocati dalla clinica come struttura, per i quali la stessa rispondeva direttamente e i danni provocati dall’operato del medico per i quali rispondeva anche la clinica a titolo di responsabilità indiretta. In relazione, poi, ai danni causati distingueva, ulteriormente, se il medico responsabile fosse dipendente o meno della Casa di cura.